Campo di transito

15.00

COD: 978-88-97365-10-5 Categoria:

È semplice: come la giustizia, così anche la libertà è un concetto universale, dunque applicabile soltanto alla collettività; mai ad un solo prigioniero e nemmeno a un unico campo. Non ci sono libertà così come non ci sono giustizie, 15.6! C’è soltanto la libertà, concetto non declinabile, astratto e assoluto! Com’è possibile che lei voglia associare un concetto assoluto ai campi, che sono casi singoli?! Mungau viene sottratto alla sua vita quotidiana dalle forze di polizia, senza alcuna spiegazione, né la formulazione di alcuna accusa, per essere condotto prima in uno stabilimento di detenzione temporanea e poi deportato in un campo di transito, immerso nelle foreste del Nord del paese. Un romanzo perturbante, venato di toni kafkiani, sulla rieducazione degli elementi “scomodi” al regime mozambicano. La fine tessitura della prosa di Borges Coelho, però, ne fa un’opera universale, godibile ben al di fuori delle frontiere del suo paese d’origine.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Campo di transito”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *